Gemellaggio con Recco

Nell’autunno del 1943 un paese della costa ligure, Recco, subisce una serie di bombardamenti devastanti durante la seconda guerra mondiale. Un autunno di ventisei anni prima un’altra località turistica aveva subito la stessa sorte: Ponte di Legno, bombardata dai cannoni austriaci.
Le due cittadine, l’una affacciata sul mare, l’altra inerpicata tra i monti, si riconoscono a vicenda nel dolore causato dalla distruzione, ma anche dalla forza e caparbietà con cui si è lavorato per ricostruire.
Così, da più di cinquant’anni (anche se il riconoscimento formale del gemellaggio è giunto solo nel 2003) ogni inverno i dalignesi inviano verso la Liguria l’albero di Natale da esporre nella piazza di Recco, ed ogni domenica delle palme i recchesi inviano a Ponte le tradizionali palme intrecciate della costa ligure.

Una curiosità: il gemellaggio ha influenzato anche la gastronomia dei due paesi, tanto che la tradizionale focaccia al formaggio di Recco è un prodotto tipico pasquale nelle panetterie di Ponte di Legno.