Le tradizioni dalignesi

La popolazione di Ponte di Legno, come quella dei circostanti paesi alpini, ha preservato diversi riti attraverso il corso dei secoli, e mantiene ancora anche l’eredità di istituzioni giunte dal medioevo.
Come patrimonio immateriale, ancora vivi sono i racconti del folklore locale, quali quelli riguardanti la salita di Carlo Magno in Valle Camonica.
A tutela di questo patrimonio è nato di recente l’Ecomuseo dell’Alta Via dell’Oglio, un ente senza fini di lucro che si prefigge di preservare le tradizioni e i mestieri tipici attraverso lo studio di tracce sia materiali, come le chiese campestri o la costruzione delle dighe dell’Avio, che immateriali, come il rito della “candelora” o la lavorazione della lana; insomma, tutto ciò che contribuisce a formare il senso di identità e la cultura propria degli abitanti dell’alta valle.