I prodotti locali

Un'offerta per tutti i gusti

La tradizione dell’accoglienza di Ponte di Legno si manifesta anche nell’offerta gastronomica: che tu sia alla ricerca di una semplice piadina o una cena raffinata in un locale stellato, il buon cibo è tutto attorno a te.
Se poi volessi assaggiare piatti tipici, molti tra i locali del paese e della zona circostante offrono cibi della tradizione montana e camuna.

 

Il Silter

Ponte di Legno è la patria di un formaggio DOP, il Silter: prodotto presso Val delle Messi all’interno di un antico caseificio, come materia prima viene usato il latte delle mucche della zona, che si sono nutrite per tutta estate nei prati fioriti del Parco dello Stelvio. Assaggi del prodotto finito sono possibili durante il ponte dell’Immacolata, quando a Ponte di Legno si svolge un intero festival dedicato al Silter.



Cosa bolle in pentola?

Se sei appassionato di buona cucina infatti, sono molte le ricette che la Valle Camonica e Ponte ti possono offrire: cibi caratteristici della zona alpina, come la polenta -magari accompagnata da uno strinù, nome locale della salamella- o i pizzoccheri della confinante Valtellina, la cui ricetta è reinterpretata secondo la tradizione locale; piatti tipicamente camuni come i Calsù, grandi ravioli il cui ripieno varia di paese in paese; infine, piatti caratteristici di Ponte come “i gnòc de la cùa” (lett. “gnocchi della coda”, nome dovuto al fatto che, essendo gnocchi versati al cucchiaio nell’acqua bollente un lato termini, per l’appunto, con una coda), uno dei piatti-simbolo del ristoro Pietrarossa nella versione con pane bagnato nel latte ed erbe; tra i dolci va menzionata, a base di mandorle, la “torta secca”, tipica della zona di Dalegno.